Diego Allegri

Chiunque in Italia sia appassionato di magia non può non conoscere Diego Allegri: per anni volto e mani dello storico canale YouTube "Sezione Aurea", oggi si fa carico della diffusione culturale magica sul web grazie al suo nuovo e omonimo canale YouTube "Diego Allegri", sul quale porta riflessioni, teoria, tutorial e mille altri contenuti. Nato a Novara nel 1974, inizia l'attività professionale di prestigiatore nel 1992, specializzandosi inizialmente in micromagia e allargando poi i suoi orizzonti fino ad avere una conoscenza a tutto tondo dell'arte magica. Oggi Diego, con la sua esperienza internazionale, è considerato uno tra i migliori esponenti di Cartomagia e Close-up, oltre ad aver guadagnato negli ultimi anni anche il titolo di ipnotista ed essere uno tra i pochi artisti in grado di esibire ombre cinesi con il solo utilizzo delle mani. Sarà lui a tenere tutte le lezioni alle quali potrete prendere parte su questo portale rendendo l'apprendimento, con il suo sempre brillante umorismo, una passeggiata!

Mad Markson

La sua missione è quella di unire la nuova generazione di ragazzi alla “vecchia” generazione magica e creare un ambiente sano, dove ci si possa confrontare senza inutili rivalità e campanilismi tipici delle aggregazioni italiane. Manager di Diego Allegri, ideatore della piattaforma online Talking Magic, organizzatore di numerosi eventi magici come il #PASSFATTO Tour, il Mission ImPASSible Tour e della scuola di Magia presente in 7 città italiane.

Nell’estate del 2018 inizia la sua rubrica “CAPRE MAGICHE”che attraverso un linguaggio irriverente e provocatorio solleva problematiche spinose che aprono la mente a moltissimi ragazzi, i quali iniziano così a leggere libri e a voler approfondire il tema della prestigiazione in maniera seria.

Su Talking Magic farà da mediatore tra i vari professionisti e ricoprirà il ruolo dello studente che vuole imparare dal maestro come migliorare la propria magia.

Aurelio Paviato

Conosciuto al grande pubblico come "Il mago del Maurizio Costanzo Show" ha cavalcato l’intrattenimento televisivo negli anni '90 dopo aver vinto il campionato mondiale di micromagia col suo “numero di Losanna”.

È uno dei più grandi conoscitori dell’arte magica, membro illustre della Escuela Magica De Madrid e del vertice magico più importante al mondo "Escorial".
Ha tradotto il manoscritto di Asti ritrovato insieme a Marco Aimone, testo che ha retrodatato molte tecniche riportandone la paternità in Italia.
Ha curato il fondo magico di Ovidio Scolari, un patrimonio tutt’ora visionabile all’interno della biblioteca Braidense di Milano. Autore di "Carte, monete e altri artifici" edito con Florence Art, ha performato il suo spettacolo "Artigiano di illusioni", che ancora oggi riesce a stupire grandi e piccini, per un pubblico internazionale.

Gianfranco Preverino

Gianfranco Preverino è uno dei più colti e stimati prestigiatori italiani.
Specializzato nella magia con le carte da gioco, è uno dei massimi esperti mondiali sulle tecniche dei bari nel gioco d'azzardo.

Vincitore di tutti i più importanti concorsi italiani, è stato premiato a Londra nel più importante congresso europeo (il MacMillan), ed ha rappresentato l'Italia ai Campionati Mondiali di magia, classificandosi nelle prime cinque posizioni per la categoria "Magia con le Carte".
È apparso in varie trasmissioni televisive come: Arcana (Rai Due), Masters of Magic (Canale Jimmy - Sky), Basta un poco di zucchero (Odeon TV) e Festa in piazza (Antenna 3).
Sempre per la Rai è stato consulente proprio per quel che riguarda le truffe al gioco d'azzardo ed i metodi dei bari.

È uno dei pochi e selezionati membri dell’esclusiva Escuela Magica de Madrid, che raduna i migliori professionisti mondiali della magia con le carte ed è considerata la scuola di avanguardia di questa disciplina.

Luca Bono

La vittoria conseguita al “I° Campionato Italiano di Magia” tenutosi a Saint Vincent durante il “Congresso Magico Internazionale di Saint Vincent 2010” è stato il risultato di un lavoro lungo, metodico e meticoloso che Luca ha portato avanti con la determinazione e serietà che, da sempre, caratterizzano le imprese che lo hanno visto protagonista. Nato a Chieri il 19 luglio 1992, fin da bambino, si distingue per un’apparente "timidezza" che lo rende quasi "misterioso" agli occhi dei più. In realtà si tratta soltanto di una riservatezza naturale sommata a una grande predisposizione all’osservazione di ciò che succede intorno a lui. Dopo un incidente sul Go-Kart che lo costringe a letto per settimane, periodo durante il quale si appassiona alla magia, inizia a frequentare il Circolo Amici della Magia di Torino, che da allora rappresente la sua seconda casa. Lì conosce Marco Aimone, il Presidente del Circolo, Tiziano Berardi, socio del Circolo e prestigiatore di altissimo livello, e molti altri ragazzi che ora Luca definisce "amici inseparabili". Da quel momento la crescita di Luca è stata costante e inarrestabile; ospite in Galà di Magia, apparizioni televisive e serate importanti, fino alla consacrazione con la conquista del titolo di Campione Italiano e la “convocazione” da parte di Arturo Brachetti per partecipare al Tour “Brachetti & Friends” in compagnia di artisti di fama internazionale.

Matteo Filippini

Matteo Filippini è appassionato di illusionismo e mentalismo da oltre trent’anni. Fin dalla tenera età ha raccolto e studiato centinaia di libri sull’argomento; la sua biblioteca conta oggi quasi 800 pubblicazioni dedicate alla magia in tutte le sue forme: prestigiazione, illusionismo, storia della magia, mentalismo, psicologia e linguaggio non verbale, ipnosi, pick-pocketing, truffe, gambling e molto altro. Ha scritto lui stesso vari libri per addetti ai lavori e tenuto numerose conferenze su svariati argomenti magici: dai classici dell’illusionismo al mentalismo. Scrive regolarmente su alcune tra le più importanti riviste del settore (Magia Moderna, Magia, Verba Tayko ed altre). Ha lavorato come prestigiatore e come mentalista in numerose ed eterogenee situazioni: ricevimenti privati, circoli culturali, ristoranti e locali di varia natura, inaugurazioni di mostre, musei e biblioteche. Oltre ad essere un apprezzato mentalista e prestigiatore è anche un musicista che vanta collaborazioni a livello internazionale. Il suo carattere irriverente e sopra le righe vi farà morire di risate mentre vi si aprirà la mente per i concetti da lui introdotti.

Marco Aimone

Presidente del circolo amici della magia di Torino e prestigiatore professionista con spettacoli che spaziano dal close up per adulti, allo show per bambini. Marco nel corso degli anni ha conosciuto tutti i più grandi prestigiatori della storia, da Fred Kaps a Channing Pollock, passando da Tamariz con cui frequenta il prestigioso summit annuale “Escorial” dove solo pochi prestigiatori al mondo possono partecipare.

Tony Polli

Tony Polli è uno dei maggiori esperti di Monetomagia italiani divenuto celebre per mosse quali la Perfect Vanish (prodotta da Murphy) e la Cobra Production. Ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali come il 'Close-up Magic Symposium', uno degli appuntamenti più impegnativi a livello mondiale per i professionisti del close-up. Inoltre è anche membro del prestigioso club magico statunitense '4Effe' un circolo molto esclusivo al quale è possibile accedere solo se si è in grado di dimostrare di saper fare qualcosa di veramente speciale e diverso. Nonostante la sua specializzazione sia lo monetomagia ha spaziato per moltissimi campi della prestigiazione, oltre all’affascinante mondo dell’ipnosi.

Hyde

Una tra le più giovani promesse italiane della magia nonchè imprenditore del web. Hyde si è distinto nel corso degli anni per aver creato numerosi progetti imprenditoriali, quali Hydestore e Playbrain. La sua specializzazione è quella della cubomagia, di cui è diventato punto di riferimento in Italia anche grazie alle sue invenzioni e produzioni originali, quali HydeCube e Cubomagia. Il suo canale YouTube è uno tra i più seguiti nel mondo magico italiano e ha avvicinato moltissimi ragazzi al mondo dei giochi di logica.

Dani DaOrtiz

Dani DaOrtiz è un connubio tra una tecnica eccezionale ed un umorismo folle. A soli 30 anni è uno dei più grandi cartomaghi che la Spagna abbia donato al mondo.

Daniel Ortiz nasce a Malaga, in una città chiamata Estepona. Come molti maghi ha iniziato il suo percorso magico a soli 4 anni grazie ad una scatola magica donatagli dal padre. Quando aveva 12 visitò il circolo magico di Siviglia e vide esibirsi Mario the Magician, che successivamente divenne il suo mentore.

Tra i prestigiatori che hanno avuto un ruolo importante nella sua formazione magica, e dai quali DaOrtiz ha potuto assorbire conoscenza e personalità, contiamo artisti del calibro di Juan Tamariz, Lennart Green, Mago Migue, Juan Escolano e molti altri ancora.
Ad oggi si considera molto fortunato ad avere la cooperazione di personaggi importanti nel mondo magico quali: Paul Wilson, Roberto Giobbi, Rafael Benatar, Helder Guimamares e gli stessi Juan Tamariz e Lennart Green.

Tra le sue più famose pubblicazioni si ricordano le 3 collezioni di DVD ("Utopia", "Reloaded" e "Here & Now"), che racchiudono quasi tutta la sua magia pratica e teorica, le quattro conferente tenute presso la Penguin, alcuni tra gli svariati e famosissimi digital download come "Or Not?" e "Inside the vault" e i più recentemente pubblicati volumi sulla cartomagia semiautomatica.

Alex Rusconi

Alex Rusconi è attratto sin da tenera età dal mondo dell'illusionismo e diventa prestigiatore professionista nel 2002.
Appassionandosi alla storia di quest'arte, comincia ad accumulare materiale inerente ad essa, tanto da diventare in breve tempo, di fatto, uno storico dell'illusionismo e della prestigiazione.

Tra le sue più importanti opere si ricordano il volumetto "Parole Magiche", un glossario fondamentale per prestigiatori che conta oltre 400 termini utilizzati dagli addetti ai lavoro.
È autore del più completo articolo biografico mai pubblicato sul prestigiatore torinese Bartolomeo Bosco, il più importante rappresentante italiano dell'arte magica di tutti i tempi, su cui nel 2016 pubblica il libro "Bartolomeo Bosco. Vita e meraviglie del mago che conquistò l'Europa".

Il libro di Rusconi ha anche ispirato una spedizione, in corso di organizzazione, per recuperare gli oggetti perduti da Bartolomeo Bosco nella Senna durante un trasporto, e la notizia è stata riportata da diversi giornali.

Come redattore e articolista esterno collabora inoltre con importanti testate specializzate di livello nazionale come Magia Moderna, organo ufficiale del Club Magico Italiano, mentre insieme ad alcuni colleghi gestisce il circolo di magia Bresciano da lui fondato nel 2001: la Corte delle Illusioni.

Alain Iannone

Alain nasce a Milano da madre francese e padre italiano.
Si appassiona alla magia all’età di 12 anni, ed inizia a studiare in maniera approfondita tutte le branche di quest’arte.
Il suo interesse maggiore è rivolto ad un tipo di magia che possa interagire il più possibile con il pubblico in modo da creare un maggiore coinvolgimento da parte di chi segue lo spettacolo.

Inizia quindi un profondo studio della Micromagia e del Mentalismo che lo porterà a vincere il primo premio nel 1989 in occasione del IV° Congresso Magico Romano organizzato dal Club Magico Italiano.
A seguito di questo riconoscimento, Alain inizia una serie di collaborazioni con alcuni locali in cui si esibisce tra i tavoli creando una forma di spettacolo chiamata Table hopping (micromagia ai tavoli).
Il vastissimo repertorio di giochi permette ad Alain di lavorare con molti locali nei quali si esibisce più volte alla settimana riscuotendo sempre un notevole successo.

Lo studio del Mentalismo e della psicologia gli permettono invece di creare uno spettacolo di lettura del pensiero.
Questo argomento suscita sempre un grande interesse poiché tutti, almeno una volta nella vita, hanno desiderato di possedere un tale potere.

Il continuo studio ed interesse per l’arte magica e lo spettacolo, portano Alain ad essere riconosciuto come un artista valido ed interessante anche dagli addetti ai lavori, al punto che nel 1995 Alain viene ingaggiato dall’organizzazione della Colombe d’Or per lo spettacolo di gala presso il casinò Eden, e per una conferenza riservata ai prestigiatori durante la quale insegna ai colleghi il suo personale modo di fare magia e la sua filosofia sullo spettacolo.

Contemporaneamente Alain inizia a scrivere alcuni articoli sulla magia per la rivista magica “Qui Magia” edita da Tony Binarelli, alcuni suoi effetti appaiono su “Genii” (la più prestigiosa rivista internazionale di magia) e nel corso degli anni su altre riviste internazionali come “The Linking Ring, Arcane, Revue de la Prestidigitation e Magia Moderna”.
Da questo momento inizierà per Alain un nuovo capitolo del suo professionismo.

Celso Cabiati

Nato all'inizio degli anni 60, Celso Cabiati frequenta il Liceo Artistico e studia architettura al'università.

Fonda nel 1978, insieme all'amico e collega Massimo Beretta, il duo "Teatro Patafisico" che nell'arco di 8 anni produce tre spettacoli per il teatro e un atto con i burattini, oltre a laboratori di costruzione maschere e pupazzi in gomma piuma.
Dal 1986 al 2007 Celso si ferma, procedendo con la sua regolare mansione di impiegato, ma sente la sua vena artistica lentamente chiudersi, così riprende la sua attività di clown nel 2008, collaborando con il Club Magico MagicOff, dove conobbe Diego Allegri.

Tra i due si notò subito una certa alchimia, tant'è che la collaborazione fu pressochè immediata.
Pensarono addirittura di mettere in piedi uno spettacolo per il teatro, ma il progetto non andò mai in porto.
Da allora comunque i due artisti non si separarono mai: passando prima da Sezione Aurea, dove le mani del clown di rado apparivano, poi per K52, dove Celso divenne spettatore fisso, si giunge ai giorni nostri, nei quali il suo ruolo è ormai fondamentale per la riuscita di ogni performance!

Ad oggi, pur formando attualmente la coppia "Duo Lewoksky" con Matteo Farina, con il quel performa spettacoli in teatro e in strada, il clown non si nega comunque alcune sporadiche collaborazioni con Massimo Beretta.

Mirco Menegatti

Mirco Menegatti si occupa di giochi di prestigio dall'età di 6 anni. Subito dopo il diploma decide di diventare un prestigiatore professionista.
È un manipolatore eccezionale con specifica competenza nei giochi con le tortore riguardo alle quali ha una grande passione. È esperto sia del loro allevamento che della loro cura, alla quale dedica gran parte del tempo libero. In scena il suo rapporto con i volatili diventa subito evidente, sia per la disinvoltura con la quale li tratta, che per il perfetto stato di salute e bellezza delle sue tortore.

Si è esibito in tutto il mondo su navi da crociera e nei migliori locali notturni. È stato invitato a partecipare a Las Vegas ad uno spettacolo di Gran gala con i migliori prestigiatori del mondo in rappresentanza dell'Italia. Viene ingaggiato dai circoli dei prestigiatori per esibirsi nei congressi e per tenere conferenze e lezioni sulla manipolazione, poichè la sua esperienza in materia è nota all'unanimità.
Nel 2011 ha vinto i campionati Italiani di magia a Saint-Vincent (considerati tra i più importanti al mondo) con un numero denso di poesia e stupore; "Il classico numero delle colombe" – hanno sottolineato gli organizzatori del campionato di magia - "è stato portato in scena con un'incredibile poesia e abilità, incantando gli spettatori".

Davide Calabrese

Davide Calabrese: attore, cantante, autore, regista, produttore e illusionista.
È diplomato con merito alla Bernstein School of Musical Theatre (BSMT) di Bologna, ha studiato alla Guildford School of Acting di Londra e clownerie alla Scuola di Clown di Paolo Nani a Vordingborg (Danimarca), ha lavorato come attore con la Compagnia della Rancia, col Teatro Stabile di Trieste La Contrada, col Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia Il Rossetti.

È fondatore, autore e membro della compagnia Oblivion, compagnia teatrale di enorme successo, nota ai più per le clip virali de "I promessi sposi in 10 minuti", che contano su YouTube letteralmente milioni di views.

È Certified Master Teacher del metodo vocale Estill Voice Training (EVT). Insegna Teatro Fisico e Tecnica Vocale alla BSMT di Bologna e all’Università di Bologna presso il Master di Vocologia Artistica. Insegna Storytelling alla Scuola Holden di Torino di Alessandro Baricco. Ha scritto i libri "I Promessi Esposi" (con gli Oblivion) e "Una Mente Prodigiosa" (con Fabio Vagnarelli e Vanni De Luca).

In ambito “magico” ha lavorato in “The Illusionist”, è stato regista di Arturo Brachetti in “Brachetti, che sorpresa!”, ha prodotto, scritto e diretto “Prodigi” con Vanni De Luca e Tiziano Grigioni ed è stato consulente in “Asylum” di Antonio Argus.
È stato autore e aiuto regia di Chris Philpott per “Incantesimo”, spettacolo rappresentato e premiato all’Hollywood Fringe Festival di Los Angeles.
È diplomato “Hypnotherapist” alla Jacquin Hypnosis Academy di Londra ed è Certified Hypnotist presso National Guild of Hypnotists.

Vanni De Luca

Illusionista matematico, esperto in arti marziali, ed autentico calcolatore umano, Vanni De Luca è un autentico prodigio. Nel 2015 riceve due importanti riconoscimenti: vince il Campionato Italiano di Mentalismo e il premio come Miglior Performer al Buskers Festival di Ferrara.

Vanni De Luca è l'unico artista italiano a portare in scena le Meraviglie Multiple, il numero più complesso mai ideato nella storia del mentalismo, in una sua personalissima ed elettrizzante versione. In pochi minuti e contemporaneamente Vanni risolve un cubo di Rubik e una matrice 4x4, mentre recita a memoria un canto della Divina Commedia di Dante, scelto liberamente dal pubblico.
L'azzardo che Vanni ricrea ogni volta davanti agli occhi increduli degli spettatori era stato tentato, prima di lui, solo da due performer di fama mondiale: Harry Kahne e Ricky Jay.

Ispirato dalle spettacolari gesta dei supercalcolatori umani degli anni '20, veri fenomeni del Varietà di inizio Novecento, Vanni ha sviluppato un metodo infallibile per ricordare pacchetti di informazioni mastodontici: riesce a memorizzare più di 150 nomi letti sui campanelli di una strada e conosce il giorno della settimana relativo a qualsiasi data della storia.

Vanni De Luca ha studiato a lungo il potere della mente sul corpo, grazie al suo interesse per le discipline orientali, arrivando al punto di modificare il proprio battito cardiaco durante le performance e di utilizzare questo stato di trance per esperimenti sensazionali, dall'apnea prolungata al fachirismo.

Esoterico, matematico, misterioso, Vanni è l'unico artista capace di creare spettacoli incredibili senza nessun artificio.
La sua unica arma è usare alla massima potenza una mente prodigiosa.

Accedi

Registrati ora Recupera password

Registrati

Iscriviti e ricevi in regalo oltre mezz'ora di formazione magica!

Usa solo solo lettere, numeri, trattini e spazi, minimo 3 massimo 20 caratteri

Riceverai una password provvisoria via email

Accedi ora Recupera password

Recupera Password

Torna indietro